Chi siamo
Photogallery
News
I nostri partner
Referenze
Lavora con noi
Contatti e preventivi
Area sposi

IL MATRIMONIO OGGI

IL VALORE DEL
MATRIMONIO...

IL VALORE DEL
MATRIMONIO (2)

STILI, MODA E
TENDENZE PER IL
MATRIMONIO 2008

WEDDING PLANNER

WEDDING
PLANNERS
NEWS

CORSI PER
WEDDING PLANNERS

MATRIMONIO E MOTORI...

TORTE NUZIALI

TAGLIO DELLA TORTA

I FIORI PER IL
MATRIMONIO

IDEE PER LA CASA

LE NOZZE E
I BAMBINI

L'ESAME
"PARENTI"...

CHEF A DOMICILIO:
CATERING A CASA

BANQUETING
MILANO

CUOCHI A DOMICILIO
A MILANO

VIAGGIO DI
NOZZE

LUNA DI
MIELE

SCHERZI DA
MATRIMONIO

MATRIMONIO
E FIGLI

BOMBONIERE

WHITE TABLE

WEDDING PLANNER

BANQUETING
MILANO (parte 2)

BANQUETING
PER EVENTI

L'ABITO DELLA
SPOSA

COME ORGANIZZARE
UN RICEVIMENTO

LA FIGURA DEL
WEDDING PLANNER

IL BOUQUET
DELLA SPOSA

GLI INVITI E
I RINGRAZIAMENTI
PER UN MATRIMONIO

SCEGLIERE IL LUOGO
PER UN RICEVIMENTO



Chi siamo

STILI E TENDENZE PER IL MATRIMONIO 2008: L’INGUARIBILE ROMANTICISMO

«Un’incredibile romantica», come direbbe il grande Vasco. Viviamo nel ventunesimo secolo, eppure il ritornello perfetto per descriverci è sempre lo stesso; sono le nuove collezioni per la sposa di quest’anno a svelarci la natura, a tratti latente, della donna contemporanea.

È il ritorno del pizzo a mostrare in modo inequivocabile il desiderio più intimo della sposa di oggi. Se la vita quotidiana esige una donna combattiva e agguerrita, pronta a dare battaglia con ogni mezzo pur di conquistarsi il posto che le spetta in società, ecco che le italiane si mostrano all’altezza di questo compito. Eppure nemmeno la frenesia del tran-tran quotidiano riesce a soffocare la natura romanica e sognatrice delle nostre ragazze; il 2008, infatti, si apre con il trionfo di abiti impreziositi da ricchi particolari di pizzo, l’intramontabile ricamo che, con il solo apparire, sa creare un’atmosfera fiabesca unica. Vero protagonista del matrimonio da favola è l’inserto prezioso, in pizzo francese, per chi volesse puntare su una leggerezza assoluta, o il più denso macramè. Parola d’ordine per una cerimonia da sogno: tradizione. Il macramè, pizzo di origine ligure, è celebre per la sua storia che affonda le radici fin nel lontano XVI-XVII secolo, quando nei conventi e nei monasteri di tutta Italia si impose la lavorazione di questo materiale di origini umilissime.

La leggenda, infatti, narra che furono i marinai imbarcati su velieri (che facevano scalo nei porti liguri) a far conoscere alle donne del luogo questa tecnica imparata in Arabia. Durante le lunghe traversate i marinai passavano le forzate ore di ozio mettendo in pratica quest’arte, che deve la sua fortuna alla lavorazione più raffinata ideata dalle donne liguri che si specializzarono nell’arte di intrecciare, secondo disegni sempre più complicati, fili sottili. Un'altra teoria vede nei crociati di ritorno dalla Terra Santa gli importatori del macramè, attraverso oggetti di ricordo o di razzia. Qualunque sia la reale storia di questo materiale, la grande richiesta di pizzo ci dà testimonianza della femminilità tenera e insieme sensuale delle donne italiane.

Per restare in tema di sensualità, di gran moda per questo 2008 anche l’abito in stile flamenco, per gustare un’atmosfera gitana. La passerella benedice questa ventata di freschezza andalusa che rende immortali balze a dir poco imponenti, sottolineate da un bustino stretto che fascia la vita della giovane sposa. Le gonne non possono che essere lunghe e svasate, in linea con la tradizione spagnola, e impreziosite da ricami ricchi, a bilanciare l’importanza delle lunghe code. Il bianco neve, rigorosamente immacolato, è l’unico colore proponibile per non rendere eccessivo un abito dalla bellezza inequivocabile che coniuga eleganza e eccentricità.

Se siete amanti del lungo o dell’abito voluminoso, non crediate che la proposta delle passerelle si limiti allo stile gitano. Hollywood impone il suo inequivocabile stile anche nelle nuovissime collezioni per il prossimo anno con gonne dai maxi volumi, rese ancor più evidenti da strascichi, drappi e balze, per non farsi mancare proprio nulla.

Ed eccoci arrivati a una delle proposte di più sicuro effetto della prossima stagione: l’abito che scopre la schiena della giovane sposa con scolli vertiginosi. Non si può discutere sul fatto che il bianco sia il colore perfetto per creare un’aura che sfiora l’etereo, offrendo all’assemblea di amici e parenti le candide spalle della futura moglie.

Una constatazione, a proposito di questo modello, è d’obbligo: il vestito da sposa deve rispecchiare la personalità di colei che lo indossa a tutto tondo. L’abito deve armonizzarsi perfettamente con il corpo della futura sposa e perciò non può essere scelto in base al modello preferito, ma a seconda del taglio più adeguato, più adatto al fisico della modella. Per quanto riguarda questo vestito che scopre la schiena e la valorizza con code sinuose e drappeggi imponenti, esso è in grado di assicurare un effetto sensuale e di raffinata eleganza solo se indossato da ragazze con un portamento idoneo. Non è l’abito che può far miracoli, semplicemente (e non è cosa da poco) esso può esaltare la propria, particolare e unica, bellezza.

Se volete stupire amici e parenti con le ultime tendenze del momento, la passerella offre diverse proposte inaspettate, primi fra tutti gli abiti monospalla asimmetrici, sicuramente originali ma adatti solo alle più giovani, e i modelli corti con intramontabili gonne a palloncino.
Le gamme cromatiche di tendenza? Bianco immacolato al 70% dei casi, ma si fanno largo anche accostamenti più o meno audaci di cinture o fiocchi neri, oppure abiti di un meraviglioso (e appena accennato) argento e grigio, per una sposa decisamente radical chic.

Roberta Cassina